Bullismo
4 maggio 2018
Aborto
15 maggio 2018
Mostra tutto

Eroi ieri e oggi

Analizzando la figura dell’eroe epico e immaginando un poetico eroe moderno, la forza motrice del primo è la gloria eterna, essere ricordato anche in fase post moderna; ai giorni d’oggi un personaggio che ha tali motivazioni verrebbe definito “egocentrico”, in quanto il buonismo e la generosità di un individuo fanno sì che oggi a qualcuno venga dato l’apposizione “eroe”. Nell’antica Grecia spiccano tra gli eroi Achille, Ettore, Ulisse, Enea… Tutti caratterizzati da forza fisica, ma ciascuno con qualità diverse. Achille è l’eroe tipico che segue in tutto e per tutto i canoni dell’eroe greco.

Ulisse alla sua figura eroica aggiunge astuzia, applicandola ad ogni aspetto delle sue vicende; oggi l’intelligenza è riconosciuta e premiata, quindi le doti intellettuali sarebbero comprese in un eventuale profilo eroico.

Enea è noto per la sua devozione nei confronti degli dei, questo è un tratto importante nelle vicende dell’eroe, il troiano infatti segue sempre la volontà divina. Non credo che nel presente la religiosità sia fondamentale per riconoscere una figura con grandi capacità. L’uomo può seguire il volere divino solo tramite vaghi principi imposti dal proprio credo, ma non potrà sicuramente seguire il volere di un’entità superiore e tantomeno interagire con esso, poiché ricordiamo che gli eroi di cui stiamo parlando sono parte di opere inventate dall’uomo, possono quindi possedere caratteri fantastici o immaginari ad esempio la magia o l’interazione con gli dei.

Un eroe moderno potrebbe essere un individuo che compie azioni a favore della società e che contribuisce al progresso umano o scientifico. Volendo dare esempi concreti farei riferimento al Premio Nobel per la pace Malala, giovane ragazza residente nei paesi estremisti che pur di avere un’istruzione è andata contro le autorità.

Oggi Malala fa sì che tutte le ragazze che non dispongono di questo diritto possano usufruirne tramite le scuole che lei stessa ha fondato.

Se prima l’uomo veniva ricordato per doti che usava per la propria persona, nella morale odierna invece viene identificato come un individuo che fa la differenza non solo per fama personale, ma anche per l’arricchimento morale piuttosto che intellettuale o economico della società.

Scritto da Livia Baja

Istituto Europeo Recupero Anni Scolastici, Milano

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *