10 cose da vedere assolutamente a Milano
15 novembre 2018
Mostra tutto

METODO DI STUDIO

ALL’ISTITUTO EUROPEO, scuola privata di recupero, cerchiamo sempre di individuare metodi di studio personalizzati e idenei al ciascun alunno

 

Per trovare il metodo di studio più adatto a te dovrai, innanzitutto, studiare. L’unico modo per comprendere veramente quali sono le proprie abilità e quali i propri limiti è infatti quello di testarli in maniera pratica, con l’esercizio.

Prendere coscienza della propria propensione alla distrazione è assolutamente necessario.

Se sei uno studente che con molta facilità tende a perdersi nei propri pensieri durante la fase di studio, dovrai prendere delle contromisure adeguate. Ad esempio:

Scegliere adeguatamente il luogo in cui ti metterai a studiare, magari in un posto tranquillo senza persone che parlano

Allontanare da te tutte le possibili distrazioni: cellulare, televisione, computer e quant’altro.

Queste piccole accortezze entreranno già a far parte del tuo metodo di studio.

Quali sono le materie che consideri più difficili?
Oltre a quelli che riguardano la concentrazione, è importante rendersi conto anche di quali sono i propri limiti legati alla materia studiata. Ognuno di noi è più portato per una materia piuttosto che un’altra e anche questo fattore può incidere sulla scelta del metodo di studio. È quindi consigliabile che tu faccia un elenco, anche scritto, delle materie che devi studiare, dalla più alla meno difficile.

I METODI DI STUDIO:

il metodo di studio che ti sembra più idoneo in base alle tue caratteristiche. Per riuscire a capire qual è quello davvero in grado di aiutarti, è assolutamente indispensabile provarli tutti e metterli a confronto tra loro. Il più efficace non sarà quello che ti consentirà di prendere un voto più alto (la valutazione, spesso e volentieri, è il frutto di molteplici fattori), bensì quello con cui riuscirai a sentirti maggiormente preparato faticando di meno. Ecco alcuni metodi efficaci:

  1. Schemi

Questo metodo di studio è adatto a chi ha una memoria schematica, che da una semplice parola chiave riesce a ricollegare il concetto più ampio esposto nella pagina del libro. Preparare schemi e mappe concettuali risulterà quindi utile in questo caso sia in fase di apprendimento, per imprimere bene i concetti nella mente, sia in fase di ripasso, perché ti permetterà con un semplice sguardo allo schema costruito di ricordare l’intera lezione.

  1. Riassunti

I riassunti sono utilissimi per coloro che, per ricordare i concetti, hanno bisogno di scriverli e di rielaborarli con le proprie parole. Per riuscire ad ottenere il meglio da questo metodo di studio, è decisamente importante prendere gli appunti in classe e poi, una volta tornato a casa, ricopiarli in bella integrandoli con le nozioni del libro più importanti.

  1. Leggere e ripetere

Questo è il metodo di studio classico, quello che ci viene insegnato fin dalle scuole elementari. È utile per coloro che ancora non riescono a rielaborare i concetti in maniera personale e hanno bisogno di affidarsi al libro. È indispensabile cercare di comprendere a fondo ciò che il libro dice, senza incamerarlo in maniera meccanica e quasi anonima: così facendo, infatti, di ciò che hai studiato non ti rimarrà nulla. Perciò leggi attentamente quanto scritto sul libro, cerca di farti un breve riassunto mentale.

ISTITUTO EUROPEO

Articolo scritto da Stephany e Kevin.

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *